Disclaimer * Note Legali

Monday, February 7, 2011

Mens Sana in Corpore Sano: i risultati della dieta

In autunno ho iniziato una dieta perché volevo tornare ad un peso che fosse quello in cui io mi sentivo bene con me stessa. Dovevo solo scendere da 64 kg a 57-8 quindi è stato un percorso relativamente breve, nonostante sia stato graduale.
Se siete nuovi iscritti, forse non saprete niente di questo mio percorso, ed allora vi rimando a questo link, in cui potrete trovare alcuni post in proposito e anche qualche stralcio di diario alimentare. Mi ero ripromessa di farlo ogni settimana, ma il lavoro (i lavori!), il dottorato ed altre vicissitudini mi hanno completamente assorbita, impedendomi di farlo anche solo per me stessa.
Ad ogni modo, nonostante le festività e tuffi occasionali nel mondo della Nutella, sono riuscita a perdere 6 kg e mantenere il mio attuale peso per mesi.
E' più facile di quel che si possa pensare, ma dovete tenere a mente un po' di cosette:

1. Non prefiggetevi delle scopi impossibili:
Sapete benissimo come funziona il vostro corpo, sapete anche quale tipologia di corpo avete. Se siete delle persone "procaci" e sinuose, non pensate che potrete diventare le prossime Kate Moss, perché ciò non avverrà mai! Sappiate che la bellezza sta anche nella diversità e apprezzate la vostra diversa bellezza. Ci sono tanti esempi di donne che pur non essendo degli steli sono ritenute unanimamente belle: Beyoncé, Dita Von Teese, Shakira, per citare alcuni esempi. Tutte queste donne sono comunque percepite come bellezze strepitose (e so che questo ha anche a che fare con un fenomeno sociologico di dictat del gusto, ma non mi avventurerò ora in questo territorio, anche perché alcune di voi potrebbero trovare il discorso assai pedante).

2. Fate le cose in maniera graduale:
Non esaltatevi troppo in fretta, altrimenti potreste avere l'effetto collaterale di deprimermi altrettanto in fretta quando non vedrete i risultati il giorno dopo aver iniziato la dieta. Sappiate che il vostro corpo ha bisogno di un po' di tempo per abituarsi ai nuovi ritmi ed alle nuove abitudini alimentari, compresa l'idea alla base del vostro modo di nutrirvi. Per di più, fare le cose in maniera graduale vi aiuterà a scoprire (o riscoprire) alcuni sapori e ad provare piacere nel nutrimento sano ed equilibrato.
Sappiate poi che quando arriverete allo scopo prefissato, non dovrete fermarvi, bensì mantenere il risultato. Perciò sarà meglio che facciate le cose poco per volta, ricordando di...

3. Capire bene le cose che fate:
Capire l'importanza di ogni singolo gesto. Capire quali sostanze ingerite e che effetti hanno sul vostro corpo. Capire, per esempio, perché non bisogna mangiare pane e patate, o perché non potete mangiare per secondo sia la carne che il formaggio.
La chiave per il successo di una buona dieta è non privarsi di niente e capire perché si stanno facendo le cose. Solo in quel modo potrete percepirla come una cosa buona e giusta nei vostri confronti, e non come una forzatura.

E per favore non credete a quelle stupide diete da rivista. Sono fatte apposta per far perdere peso troppo in fretta, il che risulterà solo in un rapido prendere peso alla fine della dieta. Per di più non sono mai ben bilanciate.
Una buona dieta è il giusto equilibrio di carboidrati, vitamine, proteine, zucchero e grassi. In una dieta ben bilanciata potete mangiare una pizza e/o un dolce alla settimana (dipendentemente al peso che dovete perdere). In una buona dieta potete mangiare bene e trarre piacere dal mangiar sano.

Se avete domande o chiarimenti, chiedete pure tramite commenti o email :)

4 comments:

  1. Grazie per il tuo post, davvero sensato e giusto. Questo per me è un tema delicato perchè quello col peso è sempre stato un rapporto ambivalente. Ci sono stati periodi nei quali mi sentivo bene, altri in cui mi devo tremendamente grassa. Così, nel 2007, mi misi in testa di dimagrire. In 4 mesi e mezzo scesi di ben 18 kg e se ora sto qui a raccontarlo è perchè i miei genitori, il mio ragazzo e la mia dottoressa mi hanno letteralmente ripresa per i capelli. Io non mangiavo più nulla ed ero felice solo quando vedevo l'ago della bilancia scendere. Mi piaceva sentirmi le costole, era una sensazione inebriante. Ricominciando a mangiare sotto forzatura, ho comunque perso altri 4kg, poi mi sono stabilizzata. Ovviamente non stavo bene. Ho perso tanti capelli, i miei muscoli si stavano disgregando e facevo fatica persino a restare in piedi. Sono passati 3 anni ma una parte di me, nonostante quelle conseguenze disastrose, ripeterebbe l'errore. Tante volte vorrei tornare ad avere quella distruttiva forza di volontà. Il corpo può guarire, se si è fortunate, a volte la mente no. Scusa il papiro, ho scritto di getto e mi sono accorta solo ora della lunghezza. Se ritieni che sia superfluo cancella pure. Un abbraccio e complimenti per il tuo ben più sano traguardo.

    ReplyDelete
  2. Sei stata bravissima a raggiungere il tuo obiettivo!!! Io per smaltire i kg della gravidanza ci ho messo quasi un anno, senza drastiche restrizioni e concedendomi qualche sfizio ogni tanto, altrimenti si molla tutto ^_^

    ReplyDelete
  3. Io ho appena iniziato la Dieta a Zona, che sembra veramente ottima. Sopratutto perchè è pratica: i pranzi te li gestisci da sola, non hai dei pasti fissi da mangiare ogni giorno della settimana, ma te li crei semplicemente con quello che hai in frigo, seguendo poche regole.
    Fa perdere peso lentamente, solo massa grassa e non massa magra, nei punti in cui è necessario, e ti cambia lo stile di vita anche a livello di umore e di energie.
    Almeno, io questo ho sentito dire! L'ho iniziata da neanche una settimana e neanche per bene ((è venuta a trovarmi mia mamma quindi finchè è qui cerco sì di seguirla ma senza rigore, mi dispiace farla stare a dieta durante una meritata vacanza! xD), però se riuscirò ad ottenere qualcosa ne scriverò sicuramente più a fondo.
    Un bacione!

    ReplyDelete
  4. Ciao.C'è una sorpresa sul mio blog per te!
    http://tittymakeup.blogspot.com/2011/02/sunshine-award-2011.html

    ReplyDelete