Disclaimer * Note Legali

Thursday, November 18, 2010

Guest Blogger Review: Vichy Dermablend fondotinta e correttore by Daniela Gi

* AN ENGLISH VERSION OF THIS REVIEW WILL BE AVAILABLE FROM NEXT WEEK. SORRY GIRLS BUT I AM AWAY* 

Ciao a tutte,
molte di voi ormai sapranno che da più di un mese il mio nemico di nome ACNE è tornato alla carica. Ho finalmente ricominciato la pillola, ma nel frattempo le ho provate tutte.
Il video di Lisa Eldridge in cui mostrava come coprire i fastidiosi inestetismi di natura acneica non poteva uscire in un periodo più adatto.
Il prodotto che ha usato, Fondotinta/correttore Dermablend di Vichy, mi ha subito incuriosita e Daniela, di Shopping & Reviews è andata subito in ricognizione. Per cui le ho proposto di essere mia ospite sul blog per questa recensione.
Lei, disponibilissima, ha accettato ed ha fatto questo dettagliato e minuzioso resoconto per tutte noi.
Per cui, se anche voi vi chiedevate se fosse il caso di comprare o meno questo prodotto, leggete qui (e cliccate sui vari link che vi permetteranno di vedere le foto di questo prodotto "in azione"):


"Alcuni giorni fa Lisa Eldridge ha proposto su You Tube un video molto interessante in cui spiega come coprire i segni dell’acne.
Se lo avete perso o se non conoscete questa make up artisti eccovi il link: http://www.lisaeldridge.com/video/12764/acne-covering-make-up/
Troverete anche la trascrizione (in inglese) dell’intro al video con utilissimi consigli su quest’ argomento.

Da molti mesi uso solo il fondotinta minerale, ma visti i “problemini” recenti della mia pelle ho deciso di dare una possibilità a un fondo tradizionale, ho scelto di iniziare da Vichy perché dal video mi aveva colpito particolarmente e perché avevo letto ottime recensioni.

La linea Dermablend è facilmente reperibile in farmacia/parafarmacia, ma anche online (sul sito saninforma.it ad esempio trovate questo prodotto in sconto).
Il prezzo di listino è 20€ sia per il fondo liquido (tubo da 30 ml) che per quello in stick (12 g).


PRO
·   ha una texture morbida e setosa, è fluido e altamente pigmentato, ma tende ad asciugarsi molto rapidamente perciò conviene applicare e sfumare piccole dosi alla volta
·   può essere usato come correttore liquido su occhiaie e brufoli, in questo caso ne serve giusto quel minimo che sporca le setole del pennello
·   sul viso è leggerissimo e piacevole da indossare, vi sembrerà di non avere nulla e non fa l’effetto mascherone (a patto di non esagerare)
·   non è unto, ha una formulazione “oil-free” (dopo qualche ora la fronte diventa lucida, ma per almeno 3/4 ore resiste senza ritocchi)
·   copre bene le discromie, io ho rossori diffusi su fronte/naso/ali del naso e già solo questo passaggio fa sembrare il viso perfettamente omogeneo
·   sulle occhiaie è discreto, copre abbastanza bene discromie sul marroncino/grigiastro (risalta purtroppo rughette e granulosità del mio contorno occhi).
·   non evidenzia i pori dilatati, svolge una sorta di azione lifting e i pori appaiono come riempiti e levigati
·   ha SPF 20
·   non è comedogenico (l’ho usato per più di una settimana molte ore al giorno e non sono comparsi nuovi brufoli)
·   durata discreta ma non di 12h, qualche ritocco (anche solo una salvietta opacizzante) durante la giornata è indispensabile, soprattutto per chi la pelle grassa
·   non ha profumo, ma ha un odore gradevole all’olfatto

CONTRO
·   ho fatto diversi esperimenti, ma usato da solo non copre bene né i brufoli né i segni rossastri e/o violacei, è necessario usare anche altre correzioni
·   ha una bassa resistenza agli sbalzi di temperatura, mi è capitato di sudare leggermente e sul mento si era sciolto il prodotto (credo che non andrà bene in primavera/estate, almeno su di me)
·   ci sono solo cinque nuance e virano più verso l’arancione che verso il giallo. Se provati sul dorso della mano sembrano davvero scuri, ma se ben stesi e sfumati è come se si schiarissero e si fondono completamente con la pelle, tuttavia è un poco attendibile, la cosa migliore sarebbe poter fare le prove direttamente sul viso/collo e possibilmente alla luce naturale

[NOTA: la signora della parafarmacia mi ha segnalato che i colori non cambiano da una linea all’altra, è diversa solo la formulazione del prodotto]

TEST & SWATCHES
Fra i fondi fluidi ho provato il 15 (opale) e il 25 (nude), tecnicamente il primo dovrebbe essere chiaro con sottotono giallo e il secondo chiaro con sottotono rosa (ma sulla mia mano appariva un arancione medio).
Sfortunatamente questi fondi sono “cangianti” e non sono riuscita a determinare con certezza che sottotoni hanno, sulla mia pelle (chiara, ma non bianca, e con sottotono neutro) si sono comportati così:

-   n° 15: si è fuso completamente con la pelle, senza sbiancarla e senza evidenziare i contorni, si uniforma bene sul viso anche se usato solo come correttore in alcuni punti
-   n° 25: l’ho trovato molto scuro per essere solo il secondo colore, quasi un medio, si fonde comunque con l’incarnato, anche se risulta un po’ aranciato


BREVE NOTA SUI FONDI/CORRETTORI IN STICK
A differenza dei fluidi hanno numerazione differente e si può scegliere fra sette tonalità, di cui una chiarissima (11), quasi bianca e perfetta per carnagioni molto chiare con sottotono rosa e un’altra (credo il 14) che corrisponde esattamente al numero 25 del fondo fluido.
Lo stick è piuttosto grande ed è indispensabile munirsi di pennellino.
Ha una consistenza abbastanza dura e corposa, probabilmente va lavorato e scaldato un po’ prima di applicarlo, purtroppo in farmacia l’ho potuto testare solo “a freddo”. Non mi ha colpito particolarmente, soprattutto perché costa esattamente quando il fondo liquido (è pur vero che sono 12 g di prodotto).

COSA NE PENSO
Dopo numerosi tentativi (anche mixando con altri prodotti - fondi/ciprie/correttori - e usando varie tecniche pennello da fondo/due fibre/dita/spugnetta) non posso dire di essere pentita dell’acquisto, ma non ne sono nemmeno completamente soddisfatta.
Il prodotto è valido, però, se non trovate il colore che si fonde perfettamente col vostro incarnato e/o avete segni di acne come la ragazza nel video citato, questo prodotto da solo non è sufficiente.
Quasi certamente nel video della Eldridge il maggiore lavoro di copertura viene svolto dal fondo Clinique e dai ritocchi con il correttore in stick. Come lei giustamente suggerisce bisogna trovare la combinazione di prodotti che si adatta meglio a noi.
Perciò se siete indecise seguite il vostro buon senso, perché il prezzo è di fascia alta e rischiate di ritrovarvi con un prodotto che non vi sta bene o che non soddisfa le vostre esigenze.
Molto probabilmente non lo ricomprerò perché riesco ad ottenere lo stesso risultato anche con i prodotti di fascia medio-bassa che già ho, come si può vedere nelle foto:"

correzione ottenuta con prodotti low-cost
dopo il trucco

correzione ottenuta con il fondo Vichy
dopo il trucco
http://i1014.photobucket.com/albums/af267/danielag_site/makeup/prove_mu/after-1.jpg

Ringrazio infintamente Daniela per la sua infinita disponibilità e la sua accuratezza, e vi consiglio vivamente di iscrivervi anche al suo blog (che, vi ricordo, potete trovare a questo indirizzo http://danig2002.blogspot.com/)

9 comments:

  1. è vero, questo post è accuratissimo! brava Daniela ;)

    ReplyDelete
  2. Awww che emozione! *___*
    Grazie a te Lidia, di tutto, sei stata carinissima! <3

    ps. ah ovviamente non fate caso ai nomi dati alle foto, sono nell'ordine corretto ma ho invertito solo il nome ihih

    ReplyDelete
  3. ottimo post! grazie infinite per la review! ^_^

    ReplyDelete
  4. Decisamente una bellissima review Dani, molto accurata e si rivelerà utilissima per chi ha bisogno di questo genere di fondi! ;)

    ReplyDelete
  5. Ottima review accidenti complimenti Daniela!! ^^

    ReplyDelete
  6. Ho provato questo fondo un paio di anni fa, ma avevo preso il n°15 ed è risultato un pò chiaro per la mia pelle. Ho comunque continuato ad usarlo fino a finire la confezione ma sulle occhiaie non aveva sufficiente coprenza mentre sul resto del viso appariva come una sorta di mascherone. C'è da dire che non amo i fondotinta e ora come ora tollero solo il minerale...

    ReplyDelete
  7. bellissima review,perfetta! :)

    ReplyDelete
  8. Grazie a tutte! <3
    @ Dama: era il Dermablend? Perché hanno le confezioni così simili che stavo acquistando il Normaderm. I colori sono un grosso difetto, il 15 per me invece è risultato perfetto, nella mia vita cosmetica è la prima volta che trovo un fondo esatto e che non fa la maschera, se solo coprisse segnacci e macchie tradirei per sempre il minerale (che uso da un annetto) con questo :D

    ReplyDelete